Home / News / Arredamento Moderno? Ecco Come Scegliere le Porte e le Finestre

Arredamento Moderno? Ecco Come Scegliere le Porte e le Finestre

arredamento moderno

 

Nel contesto di un arredamento moderno, le porte e le finestre contribuiscono a definire l’identità e la personalità degli ambienti. Tante sono le opzioni a disposizione per ciò che concerne i materiali: si spazia, infatti, dall’alluminio al legno laccato, passando per il pvc. L’importante è mantenere una certa coerenza dal punto di vista dei colori, e in tal senso l’alluminio e il pvc sono le soluzioni che garantiscono la massima versatilità. Nel caso in cui si opti per il pvc incolore, per altro, è sufficiente prevedere l’applicazione di una pellicola per metterlo in risalto e per valorizzarlo.

 

Il giusto connubio tra funzionalità ed estetica

Nel momento in cui ci si mette alla ricerca di porte e finestre a Roma, l’attenzione nei confronti dell’estetica non deve mai sacrificare la funzionalità. Le porte scorrevoli, per esempio, possono essere considerate soluzioni di arredo di qualità, che ben si integrano in un ambiente minimal. Esse, inoltre, hanno il pregio di occupare poco spazio (non ingombrano quando vengono aperte), e quindi sono indicate per tutti quegli appartamenti dalla metratura limitata.

 

Finestre, quali proposte moderne preferire

Una finestra che occupi una quantità di spazio ridotta è fondamentale in una casa che mostri un arredamento minimal. Le proposte che il mercato mette a disposizione in questo senso sono molteplici, ma vale la pena di privilegiare quelle che presentano un’apertura a ribalta o scorrevole. Quale che sia il modello per cui si decide di optare, in ogni caso, è necessario che sia i montanti che il telaio siano sottili e contraddistinti da linee pulite: ciò vale anche nell’eventualità in cui si acquistino finestre con apertura a battente.

 

Quali aspetti considerare prima di un acquisto

Quando l’esigenza è quella di ricreare uno stile minimal, uno dei fattori più influenti da valutare è senza dubbio il colore, che incide sulla riconoscibilità dell’arredamento. Il consiglio è quello di evitare le nuance troppo smorte, ma sarebbe opportuno mettere al bando anche le soluzioni opposte, vale a dire le tinte eccessivamente forti. Detto che anche i colori pastello dovrebbero essere limitati, vale la pena di preferire il bianco e le varie sfumature che lo caratterizzano. In alternativa, si può pensare all’azzurrino o alla scala di grigi, tenendo presente la necessità di mettere in risalto il concetto di luminosità. Lo spazio deve essere sempre valorizzato: via libera ai mobili a muro, mentre l’oggettistica deve essere nascosta alla vista o comunque ridotta il più possibile. Anche le finestre e le porte, pertanto, devono garantire la disponibilità del massimo spazio vitale: è per questo che vanno privilegiate le soluzioni scorrevoli.

 

Le porte ideali per un arredamento minimal

Per ciò che concerne le porte, i modelli rasomuro sono quelli su cui puntare con più decisione. Noti anche con l’attributo di filomuro, queste porte sono facilmente riconoscibili poiché il loro telaio è integrato all’interno della parete, il che vuol dire che risulta invisibile. Le porte rasomuro possono essere a battente o scorrevoli: si può contare, quindi, su una grande libertà di scelta sotto questo aspetto.

 

La coerenza stilistica in un appartamento moderno

Nella scelta delle finestre e delle porte destinate a integrare un arredamento moderno, ciò che più conta è mantenere e valorizzare la coerenza dello stile. Un appartamento minimal merita di essere curato in tutti i dettagli, anche nelle forme: queste devono essere discrete ma non per questo banali, essenziali ma non troppo semplici. La linea di confine tra sobrietà e povertà stilistica è sempre sottile e difficile da individuare: è necessario essere bravi per non superarla.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.