Porta Blindata Detrazione 2021: Quello che devi sapere sul Bonus Sicurezza

detrazione fiscale porta blindata

Vuoi cambiare la porta blindata, hai sentito parlare del bonus sicurezza e vuoi saperne di più?

In questo articolo ti spiegherò come funziona la detrazione fiscale 2021 per le porte blindate (e non solo); scoprirai in quali casi potrai usufruirne e come fare per compilare i documenti da inviare all’Enea.

Se leggerai il post fino in fondo, saprai esattamente cosa sono e come usufruire dei due incentivi per l’acquisto delle porte blindate: il bonus sicurezza 2021 e l’ecobonus per risparmio energetico.

In questo post troverai informazioni relative al cosiddetto sconto in fattura, alle pratiche ENEA e a tutto ciò che riguarda la detrazione fiscale delle porte d’ingresso blindate.

Dato che l’articolo è lungo e dettagliato, ho inserito qui sotto un indice dei contenuti, così puoi saltare alla parte che ti interessa senza leggere per forza tutto.

Buona lettura!

Detrazione fiscale Porte Blindate: cos’è?

La detrazione fiscale è “l’importo che il contribuente può sottrarre dall’imposta lorda (ossia il totale delle tasse sui redditi di cui si è debitori verso lo Stato)“.

In parole povere, è la cifra che lo Stato ti “sconta” dalle tasse che devi pagare.

Se hai deciso di sostituire la tua porta blindata, devi sapere che puoi usufruire di due tipologie di detrazione fiscale, entrambi uguali al 50% del costo sostenuto.

Le due tipologie di detrazioni porta blindata sono:

  1. Bonus sicurezza (che fa parte del bonus ristrutturazione/bonus casa);
  2. Ecobonus per risparmio energetico.

Vediamo insieme quali sono le differenze fra queste due tipologie di agevolazioni fiscali e come usufruirne.

Ecobonus porte blindate 2021

Il primo bonus di cui puoi usufruire è quello per risparmio energetico (ecobonus).

Per poter usufruire di questo incentivo fiscale, hai bisogno di rispettare due parametri:

  1. La tua porta deve rispettare dei valori di trasmittanza termica;
  2. Puoi portare in detrazione solo un massimale al metro quadro.

Vediamoli insieme.

1) La tua nuova porta blindata deve soddisfare dei parametri di trasmittanza termica

La porta che acquisterai dovrà essere dotata di una certificazione di trasmittanza termica e dovrà rispettare alcuni parametri a seconda della zona climatica in cui verrà installata.

Ecco quali sono i parametri aggiornati (allegato E del DM requisiti 2020), divisi per aree climatiche.

Per capire in quale zona climatica si trova la tua casa, clicca qui e seleziona il tuo comune di residenza.

AREA CLIMATICAVALORE DI TRASMITTANZA TERMICA (U)
A2,6 (W/M²K)
B2,6 (W/M²K)
C1,75 (W/M²K)
D1,67 (W/M²K)
E1,30 (W/M²K)
F1,00 (W/M²K)

2) Puoi portare in detrazione solo dei massimali di spesa al metro quadro

Con il Decreto Requisiti del 6 Ottobre 2020, sono stati introdotti dei massimali al metro quadro da dover rispettare per potersi detrarre la spesa sostenuta per l’acquisto di una porta blindata.

Questi massimali variano in funzione della zona geografica, e sono fondamentali per calcolare quanto un individuo possa portare in detrazione.

Vediamoli insieme.

Zona climaticaMassimali
A, B, C550€/m²
D, E, F650€/m²

I costi esposti dalla tabella si considerano al netto di IVA, prestazioni professionali e opere complementari relative alla installazione e alla messa in opera delle tecnologie.

Questo significa che, per i lavori iniziati dopo il 6 ottobre 2020 nei limiti di spesa massimali al m² non rientrano le spese sostenute per:

  • l’IVA;
  • la posa;
  • le altre opere complementari relative all’installazione porta blindata.

Esempio di ecobonus porte blindate

Facciamo un esempio.

Carlo vive a Milano (zona climatica E) e acquista una porta blindata di 2 metri quadri del valore di 3.000 + IVA, di cui:

  • 800€ di posa in opera;
  • 200€ di spese accessorie;

Le caratteristiche della porta sono le seguenti:

  • 2 metri quadri
  • valore di trasmittanza termica: 1,30W/M²K

Dato che la porta blindata rispetta i valori di trasmittanza termica richiesti dalla legge, Carlo può portare in detrazione un totale di 2.300 + IVA, ossia:

  • 1.300€ (ossia 650€/m² x 2m²);
  • 800€ di posa in opera;
  • 200€ di spese accessorie.
  • l’IVA

I restanti 700€ sono da pagare a parte, e non sono detraibili.

Porta blindata risparmio energetico: domande frequenti sull’ecobonus

  • Devo effettuare ed inviare la pratica ENEA? Si, la pratica ENEA è obbligatoria.
  • Qual è il limite di spesa massimo che posso detrarre? Un massimo di 60.000€
  • Posso usufruire dello sconto in fattura o della cessione del credito? Si, solo se la porta rispetta i valori di trasmittanza termica richiesti, ma rispettando sempre i massimali al metro quadro.
  • Come devo effettuare i pagamenti? Tramite bonifico bancario o postale per detrazioni fiscali ecobonus, da cui risulti: la causale del versamento (nella causale devi indicare semplicemente il numero e la data della fattura); il tuo codice fiscale; il numero di partita IVA o codice fiscale dell’azienda venditrice;

Bonus Sicurezza 2021

Il secondo tipo di incentivi porte blindate è chiamato Bonus Sicurezza, fa parte del cosiddetto Bonus Ristrutturazione e puoi usufruirne se effettuerai degli interventi finalizzati a prevenire il rischio di comportamenti illeciti da parte di terzi, come furto, aggressione ecc.

L’importo viene distribuito in 10 anni con rimborsi annuali di pari importo.

Bonus Sicurezza

Puoi detrarre del 50% le spese sostenute per l’installazione di:

  • Grate, porte blindate o rinforzate;
  • Installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti;
  • Apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline;
  • Vetri antisfondamento;
  • Tapparelle metalliche con blocchi;
  • Telecamere a circuito chiuso collegate con centri di vigilanza privata;
  • Rafforzamento, sostituzione o installazione di cancellate e recinzioni.

Esempio bonus sicurezza porta blindata

Mettiamo che Carlo decida di acquistare una porta blindata del costo totale di 3.000€ + IVA.

In questo caso, a differenza dell’Ecobonus, non bisogna rispettare nè i massimali al metro quadro nè il valore di trasmittanza termica.

Quindi il calcolo è molto semplice:

  • Carlo paga 3.000€ + iva;
  • La detrazione fiscale del 50% è di 1.500€ + iva
  • Lo stato sconta a Carlo dalle imposte 150€ + iva all’anno per 10 anni.

Domande frequenti sul bonus ristrutturazione

  • Devo effettuare ed inviare la pratica ENEA? No, per il bonus ristrutturazione la pratica ENEA non è obbligatoria.
  • Qual è il limite di spesa massimo che posso detrarre? Un massimo di 96.000€
  • Posso usufruire dello sconto in fattura o della cessione del credito? Si, solo se hai una pratica edilizia aperta (CILA/SCIA).
  • Come devo effettuare i pagamenti? Tramite bonifico bancario o postale per detrazioni fiscali ristrutturazione edilizia, da cui risulti: la causale del versamento (nella causale devi indicare semplicemente il numero e la data della fattura); il tuo codice fiscale; il numero di partita IVA o codice fiscale dell’azienda venditrice;

Bonus sicurezza e Ecobonus 2021: domande frequenti

1. La sostituzione della porta blindata rientra nella detrazione per bonus sicurezza (ristrutturazione) o risparmio energetico?

È possibile detrarre la porta blindata sia facendola rientrare all’interno del bonus sicurezza che del risparmio energetico.

2. Quali sono le differenze fra bonus sicurezza e risparmio energetico?

Ci sono alcune sostanziali differenze:

  1. Porta blindata ENEA: nel bonus sicurezza la pratica ENEA è obbligatoria, nel caso di ecobonus, si.
  2. Limite di spesa massimo detraibile: nel bonus sicurezza il limite è di 96.000, nel caso di ecobonus 60.000.
  3. Massimali e trasmittanza termica: nel caso di bonus sicurezza, non devi rispettare i massimali al metro quadro nè i valori di trasmittanza termica, nel caso di ecobonus si.
  4. Sconto in fattura: nel caso di bonus sicurezza, per poterne usufruire devi avere un titolo edilizio aperto (CILA/SCIA); nel caso di Ecobonus, puoi usufruirne ma rispettando i valori di massimali al metro quadro.

In sintesi, nella maggior parte dei casi, conviene portare in detrazione la porta blindata per bonus ristrutturazione.

3. Se non si tratta di “sostituzione” ma di installazione di una nuova porta di sicurezza, ho diritto alla detrazione per porta blindata?

Se si tratta di nuova costruzione, non hai diritto al bonus. Se invece stai sostituendo una porta normale con una blindata (trattandosi comunque di sostituzione e di miglioramento in termini di sicurezza), hai diritto al bonus.

4. Esiste un limite massimo di spesa?

Si, nel caso di bonus sicurezza (ristrutturazione) non puoi superare i 96.000€, nel caso dell’ecobonus 60.000€.

5. Possono godere tutti di questo bonus del 50%?

Si, possono usufruirne “i proprietari o nudi proprietari, i locatari o comodatari, il familiare convivente e chiunque abbia un diritto di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)”.

6. Se decido di vendere l’appartamento perdo il bonus?

Salvo diverso accordo tra le parti, viene trasferita per la parte residua non ancora utilizzata alla persona che acquista la casa.

Nel caso invece di decesso, la detrazione passa all’erede, solo se questo abita nella casa interessata o vi trasferisce la residenza.

7. Se decido di cambiare solo la serratura, ho comunque diritto alla bonus sicurezza?

Si, perchè la sostituzione della serratura rientra nella categoria “sicurezza”: grazie alla sostituzione della serratura, cioè, aumento la sicurezza della mia abitazione riducendo le possibilità che un malintenzionato possa accedervi.

Quindi, rientrando nel bonus sicurezza, la sostituzione della serratura è detraibile al 50%.

In questo caso non è necessario inviare la pratica all’ENEA.

8. Per quali classi di sicurezza della porta blindata è valida la detrazione fiscale?

Devi sapere che le porte blindate si dividono in 5 classi anti-effrazione: la detrazione fiscale è valida per qualsiasi classe anti effrazione.

9. Posso usufruire della detrazione fiscale anche senza effettuare lavori di ristrutturazione?

Si, puoi usufruire della detrazione fiscale anche se non effettuerai lavori di ristrutturazione, però se non hai titoli edilizi aperti (CILA/SCIA) non puoi usufruire dello sconto in fattura.

10. Se voglio usufruire del bonus sicurezza, al momento del pagamento devo fare un bonifico per ristrutturazione edilizia (art. 16 dpr 917/86) oppure no?

Si, devi fare un bonifico per detrazioni fiscali ristrutturazione edilizia.

11. Cosa devo scrivere nella causale del bonifico?

Nella causale devi indicare semplicemente il numero e la data della fattura.

12. Se sono nel mezzo di una ristrutturazione e devo sostituire oltre alla porta blindata anche finestre e cancelletti, come devo comportarmi?

Devi predisporre la pratica ENEA per le finestre e la porta blindata, mentre per i cancelletti non devi fare alcuna pratica (ma puoi usufruire lo stesso della detrazione fiscale) perchè non è prevista.

13. In quali casi bisogna fare comunicazione ENEA?

La comunicazione ad Enea va inviata solo nel caso di ecobonus per risparmio energetico. Per il bonus sicurezza (o ristrutturazione) non è prevista.

14. Al momento della compilazione della pratica ENEA mi vengono chiesti i valori di trasmittanza della vecchia porta, ma io non li conosco. Cosa devo scrivere?

Se opti per il bonus sicurezza (o ristrutturazione) il valore di trasmittanza della porta vecchia viene inserito in automatico.

Se invece scegli la detrazione per risparmio energetico devi inserire un valore verosimile: o lo chiedi o ne inserisci uno che va dai 3 ai 5W/m²K

15. Se pago l’acconto nel 2021 e il saldo nel 2022, come devo comportarmi?

Hai due opzioni:

La prima è predisporre la pratica ENEA nel 2021 usufruendo della detrazione fiscale 2021 solo per ciò che hai pagato nel 2021. Mentre per il saldo pagato nel 2022 devi predisporre un’altra pratica e usufruirai della detrazione 2022.

La seconda opzione è fare tutto nel 2022: in questo caso avrai diritto alla detrazione fiscale a partire dal 2023.

16. Se sostituisco una porta blindata interna (all’interno di casa) o che divide due ambienti interni (come garage e appartamento) posso usufruire del bonus sicurezza?

Si. Puoi detrarti la spesa sostenuta per la sostituzione della porta blindata anche se divide due ambienti interni perchè si tratta comunque di un aumento della sicurezza.

17. Se installo la porta blindata in autonomia, posso usufruire della detrazione fiscale?

No. Se installi la porta in autonomia, non puoi usufruire della detrazione fiscale. Perchè, nonostante la porta blindata abbia una certificazione da parte del produttore, per poter usufruire del bonus c’è bisogno della certificazione di posa in opera. Senza questa certificazione, non puoi portare in detrazione la porta blindata.

18. Quali sono i documenti che deve produrre il produttore della porta blindata per potermi permettere di usufruire della detrazione fiscale per ecobonus?

La certificazione che deve effettuare il produttore è quella per trasmittanza termica (riferimento all’allegato F, legge 296, articolo 345).

19. Porta blindata e bonus mobili: la sostituzione degli infissi e/o delle porte blindate dà diritto al bonus mobili?

No, la sostituzione degli infissi e/o delle porte blindate non dà diritto al bonus mobili.

20. Se decido di detrarre per ecobonus, come faccio a predisporre e inviare la pratica ENEA?

  1. Accedi al sito Enea
  2. Iscriviti creando username e password
  3. Inserisci tutti i dati richiesti (i dati anagrafici, alcuni riguardanti l’appartamento, il palazzo, ecc)
  4. Inserisci i valori richiesti che ti verranno comunicati dall’azienda al momento del contratto, ossia: il prezzo della porta blindata comprensivo di IVA e i valori di trasmittanza termica sia della vecchia porta che della nuova porta

Questa procedura è semplice? La posso fare da solo? – Ti chiederai

No, o meglio, non è la procedura più semplice del mondo (soprattutto se non sei abituato a navigare in rete).

Ti verranno chiesti alcuni valori tecnici e molto specifici, che dovrai assolutamente compilare in modo corretto.

Se hai qualche dubbio o non sei sicuro di quello che stai scrivendo, ti consiglio di rivolgerti a un tecnico (commercialista, geometra o architetto).

Te la caverai con qualche manciata di euro, e alla fine sarai sicuro di non sbagliare.

Detrazione porta blindata: conclusioni

Eccoci arrivati al termine di questo articolo.

Spero di averti aiutato a capire come funziona la detrazione fiscale 2021 per le porte blindate.

Se vuoi saperne di più sul bonus sicurezza 2021 o sul bonus porte blindate per risparmio energetico, lascia un commento qui sotto.

Io o qualche altro membro ti risponderemo il prima possibile.

Un caro saluto,
Lo staff

 

271 commenti

  1. Maria Letizia Porzio

    Salve, ho letto il vostro articolo sul bonus sicurezza. Vorrei chiariti alcuni dubbi: il bonifico parlante deve essere fatto con riferimento alla legge per la ristrutturazione edilizia o per il risparmio energetico? In quale delle 2 categorie rientra il bonus sicurezza? L’installatore della porta mi dice è incluso nella categoria ristrutturazione, mentre voi fate riferimento alla pratica Enea, che sarebbe propria degli interventi di riqualificazione energetica.
    Grazie. Cordiali saluti

  2. Maria Luisa Ossola

    grazie per l’articolo su come ottenere la detrazione sulle porte blindate, molto esaustivo.
    Ho un dubbio su come effettuare il pagamento: ho già fatto un primo pagamento in acconto per una porta blindata che mi consegneranno lunedì 3 dicembre – ho fatto un bonifico normale indicando tipologia di porta ed indicando il nome del fornitore con la sua Partita Iva. E’ corretto o dovevo fare un bonifico per ristrutturazione o risparmio energetico? Dovendo fare ora il saldo vorrei sapere se posso rifare un bonifico ordinario oppure no.
    Occorre anche fare riferimento alla legge?
    Mi sono già registrata al sito ENEA, ho capito bene che ho tempo 90 giorni a partire dal 21 novembre per poter poi inserire la detrazione del modello 730 del prossimo anno?
    grazie per una sua gentile risposta in merito

    • Ciao Maria Luisa

      Il pagamento per usufruire delle detrazioni fiscali non è un bonifico ordinario in cui basta inserire dei dati nella causale ma è un un bonifico per AGEVOLAZIONI FISCALI (che riguardano sia la ristrutturazione che il risparmio energetico).

      In questo tipo di bonifico è richiesto nome, cognome e codice fiscale di chi usufruisce della detrazione e denominazione codice fiscale e partita iva della ditta che emette la fattura, poi nella causale di pagamento andrà indicato il numero della fattura e la data di emissione della stessa.

      Scegliendo un tipo di detrazione (ristrutturazione o risparmio energetico) automaticamente si riconduce alla legge relativa a quel tipo di pagamento.

      Se hai fatto il primo bonifico errato puoi richiedere alla ditta che ha ricevuto il pagamento una “dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà” e allegarla alla fattura.

      La dichiarazione deve riportare il seguente testo: “…… che i corrispettivi accreditati sul c/c/ della ditta …………….relativi alla fattura n……..del….. …di €……….emessa al sig…………indirizzo………..sono stati correttamente contabilizzati ai fini della loro imputazione nella determinazione del reddito d’ impresa”.

      Il secondo bonifico devi farlo assolutamente per il tipo di detrazione che hai scelto (ristrutturazione o risparmio energetico).

      Il termine per entrambi è di 90 giorni dalla fine dei lavori.

      La data del 21 novembre e’ relativa a tutti i lavori effettuati dal 1 gennaio al 21 novembre.

      Un caro saluto
      Lo staff

  3. Tutto molto confuso… Per esempio se scelgo il bonus sicurezza cosa devo inviare all’enea? E poi quando compilo il modulo per fare il bonifico sepa trovo solo 3 tipologie di detrazioni tra cui scegliere : ristrutturazione ediliza, risparmio energetico, bonus mobili ed elettrodomestici, non c’è quello della sicurezza.

  4. Buongiorno, ho letto l’articolo ma mi rimane qualche dubbio.
    Utilizzando il bonus sicurezza piuttosto che il risparmio energetico è comunque obbligatorio avviare la pratica ENEA ? Si deve obbligatoriamente far riferimento ad una classe di sicurezza? Sto acquistando una porta blindata ma è costruita da una impresa artigiana che non rilascia certificazione a tale riguardo…
    La porta , tra l’altro , non è ancora pronta : ho fatto un primo bonifico di acconto ( per detrazioni fiscali ) ma corro il rischio che , se il lavoro mi viene consegnato a Gennaio 2019, il secondo bonifico ( saldo ) e le relative detrazioni fiscali non possano comparire nella dichiarazione 2018. Come fare…?
    Grazie. Cordiali saluti.

    • Buongiorno Franco,

      A partire dal 1 gennaio 2018 bisogna fare la comunicazione Enea anche per il bonus sicurezza che comporta un risparmio energetico.

      Gli interventi soggetti all’obbligo della comunicazione all’Enea:

      1) riduzione della trasmittanza delle pareti verticali che delimitano
      gli ambienti riscaldati dall’esterno, dai vani freddi e dal terreno

      2) riduzione delle trasmittanze delle strutture opache orizzontali e
      inclinate (coperture) che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno e dai vani freddi

      3) riduzione della trasmittanza termica dei pavimenti che delimitano
      gli ambienti riscaldati dall’esterno, dai vani freddi e dal terreno

      4) per gli INFISSI riduzione della trasmittanza dei serramenti comprensivi di infissi che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno e dai vani freddi

      Quindi la porta blindata rientra nel punto 1 della casistica precedente e deve avere una certificazione, altrimenti non e’ detraibile.

      Sicuramente, se ci sono i requisiti, potra’ portare in detrazione con la prossima dichiarazione dei redditi l’ acconto versato nel 2018.

      Il saldo se non pagato entro il 31 dicembre 2018 seguira’ le disposizioni non ancora pubblicate sulle detrazioni fiscali per l’ anno 2019.

      Un caro saluto
      Lo staff

      • Buonasera Andrea, molte volte le porte blindate che vengono montate in sostituzione delle vecchie porte d’ingresso per aumentarne la sicurezza, ( in particolar modo quelli installati come caposcala certificati con classe antieffrazione 2 o 3 ) , non rispettano i valori di trasmittanza termica indicati nel caso di risparmio energetico … in questo caso dici che non sono detraibili ???
        Mi sembra strano ! Se parliamo di bonus sicurezza non capisco che centra il risparmio energetico !

        • Ciao Piero,

          Esistono due tipologie di detrazione: il bonus sicurezza (ristrutturazione) o la detrazione fiscale per risparmio energetico.

          Se opti per il bonus sicurezza (o ristrutturazione) il valore di trasmittanza della porta vecchia viene inserito in automatico.

          Se invece scegli la detrazione per risparmio energetico devi inserire un valore verosimile: o lo chiedi o ne inserisci uno che va dai 3 ai 5W/m²K

          Un caro saluto,
          Lo staff

        • Mi scusi ma come lei asserisce nella prima parte della risposta: cito: bisogna fare richiesta allEnea anche per bonus sicurezza che comporta risparmio energetico, mi viene di capire che se la porta blinddata non ha certificazione per risparmio energetico ma solo per livello di sicurezza e quindi non modifica il livello energetico della casa , non occorre la comunicazione all’enea. Ho fatto una prova sul sito enea e parla di trasmittanza termica .

  5. Salve, vorrei porre due questioni per una porta blindata che nella prossima dichiarazione dei redditi porterò in detrazione come “Bonus sicurezza” (e non come Risparmio Energetico).
    Le domande sono:
    1) Devo fare la comunicazione a ENEA attraverso il nuovo sito aperto il 21/11/2018
    http://ristrutturazioni2018.enea.it ??
    2) Se obbligatoriamente devo fare la comunicazione, ENEA quali dati mi richiederà di indicare ?
    Spero non mi venga richiesta la trasmittanza, perchè non ce l’ho (avendo fatto l’acquisto per “bonus sicurezza” e non per “Risparmio energetico”, non mi è stata data nessuna certificazione di trasmittanza).
    Grazie. Cordiali saluti.

    • Buongiorno Angela,

      Rispondo alle tue due domande:

      1) Devi fare la comunicazione Enea entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

      2) Devi registrarti e compilare le parti richieste (anagrafica, dati appartamento, importo pagato).
      Non è richiesta la trasmittanza termica.

      Un caro saluto
      Lo staff

  6. Buongiorno, ho acquistato i serramenti al 2 settembre 2018, effettuato bonifico come risparmio energetico e non ho presentato la pratica ENEA.
    La data dal 21 novembre è uscita di presentare comunque la pratica ENEA. Ormai sono passati 90 giorni.
    Chiedo, presentando ora la pratica che sono passati i 90 giorni rientro lo stesso per avere la detrazione del 50%?

    • Ciao Monica

      La comunicazione Enea è obbligatoria ai fini della detrazione fiscale.

      La data del 21 novembre è relativa ai bonifici per ristrutturazioni edilizie; se tu ha fatto il bonifico per il risparmio energetico non ci rientri.

      Prova a contattare direttamente il sito Enea per risolvere la tua problematica.

      Un caro saluto,
      Lo staff

  7. Buongiorno, ho messo una porta blindata e l’ho pagata tramite bonifico per ristrutturazione, la comunicazione Enea va sempre fatta? Quale codice usare nella domanda ? oltre alla certificazione che mi rilascia i produttore ho bisogno di altre cose? grazie

    • Ciao Antonio,

      Si, anche per la ristrutturazione va fatta la comunicazione Enea.

      Non devi inserire nessun codice ma devi registrarti sul sito Enea e inserire i dati richiesti.

      Oltre alla certificazione che ti rilascia il produttore, le fatture e i bonifici, è necessario tenere la documentazione e la ricevuta dell’Enea che dovrai stampare.

      Un caro saluto
      Lo staff

  8. Maria Luisa Ossola

    Buonasera,
    sono a scriverle nuovamente perché ho ancora alcuni dubbi.
    Ho acquistato la porta blindata e, visto che non ho fatto nessuna ristrutturazione, ho optato per il bonifico come risparmio energetico.
    La porta mi è stata consegnata lo scorso 3 dicembre unitamente alla dichiarazione delle prestazioni.
    Ho fatto comunicazione all’ENEA, ma mi è stato difficile capire dove dovevo inserire i dati relativi alla mia porta blindata.
    Leggendo un po’ di risposte che Lei ha dato ad altri mi sembra di aver capito che, dopo aver compilato le varie fasi riguardanti dati beneficiario, dati immobile c’è una fase 4 Scheda degli interventi
    Ho inserito i dati della mia porta nella sezione “Pareti verticali” indicando la superficie in mq., la trasmittanza dopo intervento (che era riportata nella dichiarazione della casa costruttrice) nella casella confine ho indicato “Zona non riscaldata” per quanto riguarda il tipo di coibentazione c’erano 2 opzione “Interna” od “Esterna”: pensando che la porta da su un ballatoio del condominio ho indicato “Interna” ma non sono sicura di aver fatto bene.
    Un’ultima domanda: è sufficiente inviare questa comunicazione ad ENEA oppure occorre anche inviare la documentazione?
    Ho visto da qualche parte che occorre spedire in via telematica attraverso sito web Enea copia dell’attestato di certificazione, la scheda informativa, allegato F relativa agli interventi realizzati.
    Ma questo allegato F ma non ho capito bene cosa sia: è forse la scheda dell’intervento effettuato?
    Enea invia poi un codice CPID come ricevuta dell’avvenuta trasmissione che occorre conservare

    La ringrazio in anticipo per la sua risposta.

    • L’intervento di sostituzione della porta blindata deve essere inserito nella sezione IN infissi e non PV pareti verticali.

      E’ necessario poi inserire i dati della vecchia porta e della nuova (materiale e trasmittanza) oltre alla superficie della stessa (base per altezza).

      Per il confine è corretto inserire verso zona riscaldata.

      Al termine della compilazione dei dati bisogna poi validare e salvare il tutto (c’è un bottone dedicato) e inviare la pratica, previa conferma dei dati.

      Solo a quel punto il portale ENEA conferma l’inoltro della pratica con contestuale rilascio di un codice univoco di identificazione (CPID), e ricezione della mail di notifica sull’indirizzo mail indicato al momento dell’iscrizione al sito ENEA.

      Un caro saluto
      Lo staff

  9. Maria Luisa Ossola

    Scusa ma nella sezione “SERRAMENTI ED INFISSI” ci sono dei dati da inserire che si riferiscono alle finestre perché parlano di vetro, etc. non vedo dove poter inserire i dati relativi alla porta blindata

    Nella tua risposta a Franco del 3 dicembre che chiedeva dove inserire la porta blindata avevi indicato che le comunicazioni all’Enea erano 4 e che la porta blindata rientrava nel punto 1 della casistica e cioè:

    1) riduzione della trasmittanza delle pareti verticali che delimitano
    gli ambienti riscaldati dall’esterno, dai vani freddi e dal terreno

    A questo punto non ci sto capendo più nulla.

  10. Buongiorno, vorrei chiedere delucidazioni sul mio caso:
    devo sostituire un portoncino in legno e vetro con un portoncino blindato. Fatte certe le procedure per l’acquisto e il pagamento, alla voce trasmittanza della porta che sostituisco cosa devo segnare?? è obbligatorio farsela installare il nuovo portoncino o posso provvedere in economia (zio tutto fare) ? grazie

  11. Buon giorno,
    Ho pagato un acconto per lo scambio di quattro porte nella cantina di un condominio. Le porte sono rinforzate perché ci sono stati tentativi di effrazione. Le vecchie porte erano normali porte di legno. Allo stesso tempo mi scambio anche tutte le cornici che lo circondano. Le porte mi saranno consegnate entro dicembre, riceverò la fattura rimanente del 10% nel 2019. Come già detto, ho già fatto il deposito del 90%. Ho anche fatto altri lavori in queste stanze come alcuni lavori idraulici, l’impostazione di una finestra e lavori di itonacatura. Posso applicare la detrazione fiscale del 50% alle porte e cosa devo fare? È necessario informare Enea?
    Grazie Mille per la sua risposta!
    Saluti
    Roland

    • Buongiorno Roland,

      Perdonami se te lo domando, ma sei un proprietario oppure un artigiano?
      Perchè a seconda della tua risposta cambia molto la situazione.

      Comunque si tratta di manutenzione ordinaria per cui non ti spetta niente.

      Per sicurezza ti consiglio di rivolgerti al tuo commercialista.

      Un caro saluto,
      Lo staff

  12. Buongiorno, vorrei sostituire solo la porta blindata pagando con bonifico bancario e detrazione per “sicurezza” ma non iesco a d avere informazioni corrette, qualcuno dice sostituendo la sola porta non è necessario fare pratica Enea, altri m dicono di sì. Premetto che non ho ristrutturazioni in corso.
    Quali sono le procedure da seguire? E vero che è sufficiente il bonifico parlante? Se occorre fare riferimento di che articolo si tratta?
    Perdoni le mie multeplici domande.
    grazie

  13. Gentile dott. Andrea, anzitutto grazie per il suo lavoro di sostegno in questa giungla di leggi! Ho appena acqusitato un portone blindato e intenderei usufruire del bonus sicurezza. L’azienda che mi ha venduto laporta ha ricevuto comunicazione dal CNA che, per questo tipo di intervento, non è più necessaria la comunicazione all’ENEA. Il venditore ha comunque provato ad entrare (come privato) sul sito ENEA, registrandosi, ma non è disponibile nemmeno la “voce” per le porte blindate. E’ dunque ancora certo che per questo tipo di interventi è necessaria la comunicazione all’enea? Se si….cosa bisogna selezionare delle opzioni disponibili???
    Grazie

    • Ciao Gaia,

      Per l’intervento di sostituzione del portone blindato (immagino si tratti della porta di ingresso di un appartamento) bisogna fare la pratica ENEA, sia nel caso di ecobonus sia nel caso di ristrutturazione/bonus sicurezza.

      In quest’ultimo caso bisogna compilare, nella sezione “scheda intervento”, la parte “infissi”, inserendo i dati della vecchia porta (il valore di trasmittanza termica è inserito di default in funzione del materiale) e della nuova, oltre al confine (esterno o zona non riscaldata, ad esempio vano scale).

      Un caro saluto,
      Lo staff

  14. Buongiorno, abbiamo installato una porta blindata e dopo aver fatto bonifico per il risparmio energetico abbiamo scoperto che questa NON rispetta nelle sue caratteristiche termiche i limiti per poter godere delle detrazioni fiscali. A questo punto volevamo puntare sul bonus sicurezza dato che comunque è una porta blindata, ma non riusciamo a capire come dobbiamo comportarci. Il venditore NON ci vuole restituire il soldi per poi poter rifare il bonifico per ristrutturazione e usufuire del bonus sicurezza e ha affermato che possiamo non cambiare niente dato che la detrazione è comunque al 50%, quindi non prendiamo nulla di più e nulla di meno.
    Siccome non ci fidiamo e abbiamo preoccupazione per sanzioni future come ci dobbiamo comportare? A chi possiamo rivolgerci? Saluti.

  15. Maria Nicola Magro

    Buongiorno ho provato ad entrare nel sito enea ma non riesco a capire se va comunicato il cbuon della sola serratura della porta blindata.
    Trovo interessanti le vostre deluso ideazione in proposito delle porte.

  16. Salve. Devo sostituire le serrature delle porte blindate del mio appartamento ed ai fini della detraibilità fiscale pagherò l’importo a mezzo bonifico bancario per ristrutturazione edilizia (art. 16 DPR 917/86). Chiedo se anche in questo caso sono obbligato ad inoltrare una comunicazione all’ENEA ed in caso affermativo quali dati dovrei comunicare. Vorrei inoltre una conferma sull’applicazione dell”aliquota IVA agevolata al 10% sulla spesa (mi è stata infatti chiesto di indirizzare al fornitore delle serrature una richiesta di applicazione di aliquota IVA agevolata con sua liberatoria) e se tale fattura deve obbligatoriamente contenere la voce installazione.
    Grazie.

  17. Buonasera,
    Chiedo se il cambio serratura sulla mia preesistente porta blindata può esser detratto anche nel 2019 e in caso affermativo chiedo i passaggi per beneficiare di tale bonus (bonifico per ? ed eventuale comunicazione Enea).
    Ringrazio anticipatamente

  18. Ciao a tutti,
    ho fatto una ristrutturazione di diversi stanze in cantina (lavori hydraulici, lavori di itonaco etc.) e ho anche sostitiotp quattro porte di legno con porte rinforzate. Devo fare anche la comunicazione ENEA per Bonus sicurezza o posso includere le porte nella mia ristrutturazione (ho fatto tutto nuovo, anche i telai delle porte).
    Grazie

    • Con le MISURE FINALIZZATE A PREVENIRE IL COMPIMENTO DI ATTI ILLECITI DA PARTE DI TERZI non pare esserci attinenza, sono porte interne.

      Se la “ristrutturazione” rientra nella categoria edilizia della manutenzione straordinaria, la detrazione porta con sé anche la manutenzione ordinaria conseguente (sostituzione porte interne), altrimenti no.

      Un caro saluto,
      Lo staff

  19. Buongiorno e buon anno 2019!
    Sperando che il bonus venga protratto anche per il 2019, vorrei chiederLe se affidando il lavoro di sostituzione porta blindata ad una ditta estera ( facente comunque parte della C.E.), sarebbe lo stesso valida la fattura, dove di fatto dovrei pagare IVA al 23% ( in vigore nello stato di residenza fiscale della ditta)?
    Chiaramente il pagamento sarebbe in Euro.
    Grazie mille

  20. Buona sera desidero sapere se con la sola sostituzione della serratura della porta blindata posso far richiesta del bonus mobili. Grazie

  21. Buongiorno, ho sostituito la porta blindata nella mia abitazione, come detrazione sicurezza e non come risparmio energetico e ho inserito anche delle inferiate. Devo fare la pratica Enea per la Porta Blindata, anche se non ho risparmio energetico? Devo inserire anche le inferriate? Grazie. Federico

  22. Buonasera,
    ho sostituito una porta blindata, una finestra interna in pvc che divide i due servizi igienici, e una porta scorrevole al posto di una porta battente. Le detrazioni sono previste per tutti gli interventi e devo fare la comunicazione Enea per tutti ? Grazie

  23. Causa acquisto, voglio sostituire la serratura della porta blindata, è a doppia mandata quindi volglio mettere il cilindro europeo. Posso detrarla anche se pago nel 2019 ?

  24. Salve, in questo articolo si parla di “Sostituzione” di una porta blindata o di sicurezza, cosa succede invece per l’acquisto/installazione di una NUOVA porta è in una prima casa? Vale lo stesso? In Ristrutturazione Edilizia o Riqualificazione Energetica?

    Essendo prima casa l’iva al 4%?

    Immaginando che se si tratti di Ristrutturazione ediliza non sono necessarie delle determinate caratteristiche tecniche, sarà necessaria la fattura, il bonifico per le detrazioni e si puo fare la domanda, metre al contrario per la Riqualificazione energetica si avrà anche bisogno della transmittanza fornita dal produttore che come valore minimo è?

    Immagino che questo valga solo per le porte di ingresso e non per quello interne

    Mi scuso per la confusione e per le troppe domande 🙂
    Grazie in ogni caso

  25. salvatore torcivia

    buongiorno, in che percentuale ammonta il bonus sicurezza 2019? grazie mille, in caso di sostituzione della porta blindata , posso comprare dei mobili fino a 10k usufruendo la detrazione fiscale del 50% ? se si, quando comprerò i mobili potrò pagarli sempre con un bonifico ordinario oppure uno speciale per bonus mobili? grazie miile Salvatore

  26. salvatore torcivia

    buongiorno,
    installando una porta blindata posso accedere alla detrazione x acquisto mobili fino a 10k ( come quando si sostituisce una caldaia tradizionale con una a condensazione? grazie

    • Ciao Salvatore,

      Ho contattato un esperto, mi ha confermato che non si ha diritto al bonus mobili (che è valido solo per mobili e elettrodomestici).
      La detrazione fiscale del 2019 è sempre del 50%.

      Un caro saluto,
      Lo staff

      • Alessandro Boschi

        Buongiorno, ho trovato il vs sito molto chiaro e utile con informazioni dettagliate. Chiedo se possibile una risposta ad un quesito: devo sostituire un Portoncino di ingresso con il quale dal cortile di casa si ha accesso al giroscale e che da accesso a tre appartamenti posti su tre differenti piani, in sostanza è la porta di ingresso principale per accedere ai tre appartamenti. Non essendo un accesso diretto ad un locale riscaldato bensì alle scale che portano ai tre piani non posso usufruire delle detrazioni per risparmio energetico come giustamente indicato nel vs prontuario. La mia domanda è se posso comunque usufruire del bonus sicurezza, e in caso affermativo che causale devo inserire nel bonifico. Aggiungo che l’attuale Portoncino è stato installato 40 anni fa e verrà sostituito con porta blindata provvista di tutte le certificazioni e verrà installato dalla ditta fornitrice con costo installazione dettagliato in fattura. Grazie.

  27. buongiorno volevo avere delle conferme a quanto letto sopra
    quindi anche se non avvio nessuna pratica di ristrutturazione detta SCIA posso lo stesso
    ottere la detrazione fiscale?

  28. Buongiorno,
    ho trovato l’articolo molto interessante ma ho alcuni dubbi
    ho acquistato una porta blindata volendo usufruire della detraziione per ristrutturazione, ho già effettuato il saldo nel 2018 ma la porta mi verrà installata a fine gennaio con fattura finale a zero.
    Quando mi decorrono i 90 giorni per la registrazioine all’Enea? dal fine montaggio porta? Posso portare tutto in detrazione già nel 2019?

    Grazie
    Roberto S.

  29. Buon pomeriggio,
    ho compreso bene la procedura, ma mi rimane un dubbio. Ho deciso di cambiare il vecchio portoncino d’ingresso del mio appartamento, anni ’70, a cui è stata applicata, sul lato interno, una barra in acciaio.
    Lo sostituidco con una porta blindata con kit per il risparmio energetico.
    Sebbene il portoncino non è una porta blindata, posso comunque usufruire del bonus sicurezza o risparmio energetico?
    Grazie.
    Rita

  30. Ciao Andrea,

    Trovo utilissimo il vostro/tuo lavoro….

    Dalla sezione “domande frequenti” (domanda N.8; N.13) deduco che sostituendo solo le serrature della porta blindata NON DEVO FARE la comunicazione ENEA.
    Opto per il bonus sicurezza..

    E’ corretto ? Ho capito bene?

    Grazie,
    Roberto

  31. Buongiorno,

    Ho installato una porta blindata con vetro antisfondamento oltre la porta blindata già esistente (al posto del cancello blindato).

    Ho letto che come porta nuova non si ha diritto alla detrazione. Il negoziante asserisce che posso detrarla.

    Ringrazio

  32. Buongiorno,

    Devo sostituire la mia attuale porta blindata con un’altra porta blindata per motivi di usura.
    Mi domandavo se questo tipo di intervento rientra nelle detrazioni fiscali dal punto di vista della sicurezza, energetico oppure potenzialmente di entrambi. Nel caso in cui possa usufruire della detrazione mi devo sempre rivolgere all’Enea?
    Grazie per la disponibilità,

    Umberto

  33. Vorrei capire questo, se la sostituzione porta blindata va considerata come spesa di ristritturazione in sede di bonifico, se acquisto dei mobili posso aver diritto anche al bonus mobili? Mi sembra di capire che chi effettua delle ristrutturazioni e successivamente acquista anche dei mobili per arredare la casa oggetto di ristrutturazione ha diritto anche al bonus mobili per detrarre lil 50% delle relative spese. Ma se io sostotiuisco solo la porta blindata che rientra nelle spese di ristrutturazioni se acquisto anche dei mobili ho diritto al bonus mobili per detrarre il 50% del relativo costo? Grazie

  34. Buongiorno Andrea,

    Una domanda…sto inserendo la pratica enea per la sostituzione del blindato come Ristrutturazione.
    Dopo aver inserito nel portale i dati del beneficiario e quelli del fabbricato arrivo nella schermata “Scheda descrittiva dell’intervento” ma non trovo la parte relativa al Blindato. Va inserita in Serramenti e Infissi?

    Inoltre per quanto riguarda le porte interne il caf mi dice che non serve fare la pratica enea ma è sufficiente presentare fattura e bonifico per detrazioni come fatto fino ad ora.
    Attendo un tuo cortese riscontro

    Grazie
    Samantha

  35. La sostituzione degli infissi intesi come ristrutturazione e quindi da detrarre in sede di dichiarazione come bonus ristrutturazione da diritto anche al bonus mobili, in caso di acquisto successivo di mobili per arredare abitazione in cui sono stati sostituiti gli infissi?

  36. BUON GIORNO Andrea,
    MA SE LA PORTA BLINDATA NON HA CERTIFICAZIONE TERMICA RIENTRANTE NELLE TABELLE COME QUELLE DEGLI INFISSI REQUISITI MINIMI DEVO FARE COMUNQUE LA PRATICA ENEA O BASTA PORTARE IN DETRAZIONE?

  37. Buongiorno,

    la ringrazio per le utilissime informazioni già date e ne approfitto per altre 2 domande.

    Premetto che si tratta di un acquisto per sostituzione di porta blindata e non avendo una ristrutturazione aperta vorrei detrarla come Risparmio energetico effettuando comunicazione all’Enea.

    – nel bonifico per risparmio energetico quale legge bisogna inserire nella causale? (nell’articolo è presente solo quella per la ristrutturazione)

    – quale % Iva che deve essere applicata in fattura?

    Grazie

    • Ciao Elisabetta,

      In che senso si tratta di acquisto e non di sostituzione?

      Se acquisti una porta blindata per nuova costruzione, non essendoci miglioramento nè a livello energetico nè a livello di sicurezza rispetto a prima (dato che prima non c’era alcuna porta), non hai diritto alla detrazione fiscale.

      Un caro saluto
      Lo staff

      • Buongiorno,

        la ringrazio per il riscontro ma intendevo dire che devo sostituire la porta blindata della casa nella quale vivo e siccome non vi è alcuna ristrutturazione aperta vorrei detrarla come Risparmio energetico effettuando comunicazione all’Enea.

        – nel bonifico per risparmio energetico quale legge bisogna inserire nella causale? (nell’articolo è presente solo quella per la ristrutturazione)

        – quale % Iva che deve essere applicata in fattura?

        La ringrazio nuovamente per il prezioso aiuto

  38. Buongiorno Andrea,
    ho letto tutto molto attentamente e mi serve semplicemente una conferma. Ho aperto la scia in comune per spostare il mio portoncino d’ingresso di un paio di metri, di conseguenza avrò lavori di muratura per aprire il nuovo ingresso e chiude il vecchio; sostituzione del portoncino blindato (quello montato ad oggi è vecchio e pieno di spifferi); nuova finestra dove c’era il vecchio portoncino (recuperiamo un punto luce); sostituzione del divano (spostando la porta non riesco più ad adattare il vecchio divano). Per la domanda di ristrutturazione mi è tutto chiaro, non avevo però valutato la possibilità del bonus mobili, posso accedervi facendo una ristrutturazione di questo tipo?
    grazie mille

  39. Buongiorno Andrea,

    Ho acquistato una porta blindata. La stanno posando oggi 19/02/2019. Mi sono registrata sul sito ENEA. Ho compilato i campi richiesti ma alla domanda di inserzione della data inizio lavoro e fine lavoro, inserisco la data di oggi ovviamente ma il sistema mi dice che il lavoro deve essere stato fatto entro il 31/12/2018! Come posso fare ? La ringrazio per l’attenzione e Le auguro una buona giornata.

  40. Buonasera Andrea, l’articolo è chiaro ma ho una domanda: ho sostituito un portone in legno con una porta blindata ed una vecchia basculante del garage con un nuovo sezionale. Oltre alla fattura del fornitore dei materiali ho anche la fattura del mio muratore che si è preso cura dell’installazione delle due nuove porte.
    Quando andrò a fare la dichiarazione dei redditi, la detrazione mi spetta su entrambe le fatture oppure solo su quella del fornitore?
    Ciao e grazie,
    Daniele

  41. Buongiorno

    Ho sostituito la serratura della porta blindata a doppia mappa ,con una a cilindro europeo di sicurezza con defender. Non ho ristrutturazioni in corso , posso usufruire del bonus sicurezza? E se sì , cosa devo citare sul bonifico? Devo inoltre fare comunicazione a ENEA ?
    Grazie
    Stella

  42. Buon giorno, mi chiamo Nicola.
    ho un piccolo problema:
    Ho pagato la porta blindata con bonifico speciale per ristrutturazione edlizia a febbraio 2019, ed installata a mazrzo 2019.
    Mi sono iscritto al portale”ristrutturazione2018″ del sito ENEA, metto tutti i dati, ma quando inserisco la data di ultimazione lavori (02/03/19) mi dice “LA DATA NON PUO’ ESSERE SUCCESSIVA AL 31/12/2018” e di conseguenza non mi fa terminare l’inserimento dati.
    Perchè?
    Ho ipotizzato che in quanto mi sono iscritto nel portale del 2018, non mi fa riempire il campo dati per il 2019, ma non cè un portale dedicato al 2019!!

  43. Ciao Andrea, me le sono lette tutte le tue risposte, una più interessante dell’altra. Veniamo a noi.
    Ho sostituito la porta blindata preesistente con una nuova e usufruirò del bonus sicurezza. La porta è stata montata il 13/12/2018 pagamento ancora da effettuare detrazione nel 730/2020. Dichiarazione a Enea entro 90 gg. da installazione o ci sono proroghe? Inoltre preparavo la dichiarazione ma mi trovo in difficoltà. Vado in IN,infissi metto su vecchia metallo NO TAGLIO TERMICO – tipologia vetro NESSUNO – trasmittanza vecchio (0 ?) superficie (bxh) tipologia dopo MISTO – tipo vetro NESSUNO – Trasmittanza 1.3 – confine ZONA NON RISC.
    qui la procedura si arrabbia essendo mancante la vecchia trasmittanza, Inoltre mi segnala la mancata compilazione dei dati dell’IMPIANTO TERMICO. Aiutoooo
    Grazie Edi

    • Ciao Edi,

      Ti confermo che la dichiarazione Enea è entro 90gg da fine lavori.

      Per quanto riguarda il valore di trasmittanza, devi inserire un valore verosimile: o lo chiedi a un tecnico o ne inserisci uno che va dai 3 ai 5W/m²K.

      Un caro saluto,
      Lo staff

  44. Buongiorno Andrea,
    nel caso in cui si vada a sostituire il solo cilindro della serratura per renderla più sicura, le agevolazioni sono concesse? Se così fosse, posso acquistare il cilindro direttamente da un ferramenta e pagarlo tramite bonifico parlante o come bisogna fare?
    grazie mille
    Vincenzo

  45. Buongiorno Andrea,
    molto interessanti le informazioni che dai. Due delucidazioni ti chiedo, devo sostituire la serratura della porta blindata e mettere quella di tipo europea . Quando faccio il bonifico, naturalmente non ordinario, lo faccio come bonus sicurezza e cosa devo inserire nella causale . Seconda cosa, cosa devo inserire di specifico nel certificato (ENEA), premetto che non mi sono ancora registrata nel sito.

  46. Andrea buonasera.
    Nell’ambito di una ristrutturazione, vorrei sostituire il portone e le vecchie finestre in legno pino douglas con un un nuovo portone blindato e delle finestre in PVC con grate. Dovrei comunque fare la comunicazione all’ENEA, considerato che la sostituzione riguarderebbe fondamentalmente un diverso materiale con colore differente che di fatto non avrebbe alcun impatto sul bilancio energetico dell’immobile?
    Grazie Angelo

  47. Buongiorno,

    grazie per la guida molto esaustiva.
    Sto per confermare un preventivo per una porta blindata classe 3.
    Farò bonifico parlante per anticipo e saldo.
    Oltre alla certificazione della porta che verrà rilasciata dal costruttore, devo richiedere altri documenti al venditore/installatore da conservare o inoltrare ad Enea?
    Per gli infissi mi hanno rilasciato dichiarazione prestazione infissi nuovi, prestazione energetica infissi vecchi, certificazione di rimozione e installazione nuovi infissi, dichiarazione di conformità.
    Grazie per l’attenzione
    Gioacchino

  48. b giorno Andrea volevo sapere se sostituendo una porta blindata vecchia con un altra ma all’interno di un condominio (cioè è la porta per entrare in un appartamento all’interno di un condominio)
    ho l’obbligo di comunicaz. ENEA’?

    grazie

  49. Buongiorno sig. Andrea,

    A breve cominceranno i lavori di ristrutturazione del mio nuovo appartamento; poseremo delle piastrelle sopra quelle già esistenti e devo far tagliare la porta blindata, cosa che è fattibile.

    Questo costo può rientrare nel bonus ristrutturazione o sicurezza?

    La ringrazio per ogni indicazione.
    Saluti

    • Ciao Roberta,

      Purtroppo no, perchè non è presente:
      – nè un miglioramento energetico dell’edificio (necessario per poter usufuire dell’ecobonus / bonus ristrutturazioni)
      – nè un miglioramento in termini di sicurezza (necessario per poter usufruire del bonus sicurezza).

      Un caro saluto,
      Lo staff

  50. Salve,
    ho eseguito la sostituzione del portone blindato della mia abitazione pagando con bonifico parlante sicurezza/ristrutturazione nel 2018. non ho fatto comunicazione ad Enea nei termini dei 90 gg. Posso comunque detrarlo inviando comunicazione tardiva? Ringrazio e saluto.

  51. A giugno del 2018 ho effettuato la sostituzione della vecchia porta con una blindata metallo taglio termico (bonifico parlante per ristrutturazione edilizia articolo 16 bis DPR 917/1986)
    Il bonifico risulta presente sul 730 precompilato messo a disposizione da Ag. Entrate ma non è stato utilizzato come dato!
    Solo oggi 9 maggio 19 ho inserito la dichiarazione su sito ENEA ma come mi devo comportare ora che scopro di esser ben al di là dei tempi? Ho perso la possibilità di fruire della detrazione fiscale? Grazie sempre

  52. Buongiorno devo acquistare una porta blindata che aliquota iva mi applicheranno?
    Grazie

  53. Salve Andrea,
    io ho cambiato la serratura della mia porta blindata e mi hanno detto che posso fare il recupero al 50% per bonus sicurezza, ho già fatto il bonifico indicato, ma non trovo il sito dove inserire la pratica per la detrazione.
    Mi può aiutare?
    Grazie

  54. Mi riferisco alla n. 4 delle domande frequenti:
    4. Se non si tratta di “sostituzione” ma di installazione di una nuova porta blindata, ho diritto alla detrazione?
    No. Se è una nuova installazione non hai diritto alla detrazione.

    Non ho capito se da diritto alla detrazione la sostituzione di una porta normale non blindata con una porta nuova blindata.

    grazie
    complimenti per l’esposizione del tema
    cordiali saluti

  55. sto per acquistare una casa ristrutturata, ma devo sostituire la vecchia porta in legno con una porta blindata posso usufruire della detrazione del 50% per ristrutturazioni? E il bonus mobili?

    • Ciao Gaetano,

      Si, puoi usufruire del bonus ristrutturazioni, mentre per quanto riguarda il bonus mobili ci sono pareri discordanti.

      La responsabile dell’Agenzia delle Entrate della mia città mi ha detto di no, mentre a un utente del blog la responsabile ha detto di si.
      Ti consiglio di chiedere all’Agenzia delle Entrate della tua città per essere sicuro.

      Un caro saluto,
      Lo staff

  56. Buongiorno Andrea. Ho letto tutto ma mi è rimasto qualche dubbio, soprattutto sulla documentazione.
    Il mio caso: Devo sostituire una porta normale d’ingresso con una blindata. Farò bonifico parlante causale (art. 16 dpr 917/86). Il fatto di guadagnarne risparmio energetico è un avvenimento automatico con l’istallazione della porta o servono requisiti altri ambientali?
    Posso fare a meno della comunicazione enea se non ho un risparmio energetico e lo stesso usufruire della detrazione 50% bonus sicurezza? e in fine il dubbio maggiore. quali documenti il venditore mi deve dare? Devono essere cartacei o basta comunicazione verbale veritiera? grazie per le risposte.

  57. Buongiorno, vi ringrazio per le utilissime informazioni, ma ho un dubbio, ho sostituito la serratura ad una porta blindata per poter avere la detrazione deve per forza fare la comunicazione ad Enea? O basta presentare la fattura con relativa ricevuta di bonifico ‘parlante’?
    Grazie mille
    Paola

  58. vorrei sapere se la sostituzione della porta di ingresso in legno con una blindata è un lavoro di manutenzione ordinaria o straordinaria perché ho un po’ di confusione. Il fornitore da cui la acquisterò mi chiede di firmare un documento per l’IVA agevolata. Ho letto sul vademecum delle ristrutturazioni che il bonus viene dato solo per la manutenzione straordinaria, ma non so se questo valga anche per il bonus sicurezza, oppure se in quel caso non è obbligatorio che sia straordinaria… l’ufficio tecnico del mio comune mi dice che un lavoro del genere è una manutenzione ordinaria e io non vorrei perdere per questo la detrazione
    grazie

    • Si tratta di manutenzione ordinaria se:
      1) non sostituisci la tipologia di porta blindata (da 2 ante a 1 anta, ad esempio, non va bene);
      2) non modifichi i colori
      3) non modifichi i materiali
      4) non modifichi le dimensioni del vano

      In caso contrario, si tratta di manutenzione straordinaria.

      Un caro saluto,
      Lo staff

  59. Gabriella Palugan

    Buongiorno, entro luglio mi installeranno la porta blindata nuova in sostituzione della vecchia. Mi potrebbe gentilmente spiegare quali documenti dovrei chiedere alla ditta installatrice? Entro quando dovrei aprire la Pratica ENEA? Dovendo acquistare lavastoviglie e piano cottura per sostituzione dei vecchi, posso chiedere la detrazione del 50%? Se si come dovrei muovermi? Ringrazio anticipatamente delle sue risposte sicuramente esaustive.
    Gabriella

  60. Buongiorno, vorrei un informazione sulla detrazione per sostituzione porta blindata.
    Ho acquistato una porta blindata a novembre 2018 ho pagato l’acconto e la consegna della porta a metà dicembre 2018, poi per un difetto ho dovuto mandare indietro un pannello ed attendere di installare la porta a fine maggio. Quando è stata fatta anche la chiusura lavori.
    A causa di ciò non ho fatto la dichiarazione all’ENEA. Posso farla ora che ho terminato i lavori anche se i bonifici risalgono alla fine del 2018? La porterò in detrazione tutta il prossimo anno?
    Grazie mille cordiali saluti

  61. buongiorno, se possibile vorrei un chiarimento in merito alla detrazione per ristrutturazione della sostituzione della porta con una blindata. Se facciamo l’ intervento è possibile poi accedere anche al bonus mobili oppure no ?
    In alcuni siti ho letto che si può accedere al bonus mobili solo se nella sostituzione della porta blindata sono compresi anche lavori edili, corrisponde al vero ?
    ci potete dare anche dei riferimenti normativi sul caso specifico ?
    Grazie mille

    Andrea

  62. Buongiorno. Devo sovrapporre un nuovo pavimento a quello esistente in un appartamento a terzo piano di un condominio e sostituire la porta blindata d’ingresso con una migliore. Posso usufruire di bonus anche per il nuovo pavimento sovrapposto? Grazie.

  63. Ho installato una porta blindata, sostituendola ad una vecchia porta normale, ho pagato con bonifico parlante per ristrutturazione, poichè ho eseguito lavori di ristrutturazione.
    Devo presentare la dichiarazione all’Enea?

  64. Buongiorno, nelle FAQ è segnato che non si può accedere alla detrazione per istallazione nuova porta ma solo per sostituzione, il che è sbagliato perché l’installazione di una nuova porta blindata comporta sempre la detrazione -sia che sia porta interna, sia esterna-.

  65. Buongiorno, per favore vorrei sapere se per la sola sostituzione della serratura della porta blindata devo inviare documentazione all’ENEA, grazie.

  66. Buongiorno e grazie per l’articolo e la vostra disponibilità nel fornire risposte.
    Dopo la lettura mi è tutto abbastanza chiaro, ma mi rimane un quesito ovvero se anche per le porte blindate è possibile chiedere l’anticipo della detrazione direttamente alla ditta che effettuerà il lavoro.
    Questo perché metterò in vendita la mia casa dopo la sostituzione del portoncino e vorrei evitare altre pratiche per la cessione del credito al nuovo proprietario
    Grazie

    • Ciao Donata.

      Ti consiglio di non rivolgerti ad un’azienda che fa cessione del credito.

      Questo perché, a livello aziendale, questa operazione è molto rischiosa quindi qualsiasi azienda la metta in pratica può definirsi a dir poco folle.

      Rivolgiti solo a professionisti.

      Un caro saluto,
      Lo staff

  67. Buongiorno, la detrazione per la sostituzione della porta, posso richiedere le detrazione anche se provvedo all’istallazione privatamente (dal sottoscritto) senza richiedere l’intervento di una ditta?

    Si hanno notizie per le detrazione 2020?

    grazie mille attendo un vostro riscontro

  68. buonasera, ho sostituito la vecchia porta monolamiera d’ingresso con un portoncino blindato. desidero sapere, per quanto concerne la comunicazione all’enea, se la porta blindata rientra tra gli interventi come ” strutture Opache” oppure come ” infissi e Serramenti “.
    in attesa, porgo distinti saluti

  69. Buonasera , Con riferimento ai vari commenti/risposte la circolare Agenzia delle Entrate Risoluzione n.46/E del 18 aprile 2019( e relativo link) informa che la comunicazione ad Enea va inviata solo per interventi che comportano un risparmio energetico (pag 3), ma se la porta blindata la possiamo considerare anche come Bonus Sicurezza cioè ristrutturazione finalizzata alla prevenzione di atti illeciti si può intendere che la comunicazione non va inviata, basta conservare la documentazione richiesta agli atti
    Come stranezza finale a pag 4 della risoluzione è indicato testualmente: la MANCATA o tardiva trasmissione della comunicazione all’Enea non implica la perdita al diritto delle detrazioni
    Cordiali saluti

  70. Ho definito il cotratto per l’acquisto di una porta blindata che va a sostituire una porta d’ingresso di tipo normale (non blindata) e avrei necessità di sapere alcune cose :
    1) ho diritto alla detrazione del 50% ?
    2) se ho diritto alla detrazione quale tipo di detrazione è meglio che io chieda (quella energetica o quella per la sicurezza) ?
    3) La pratica ENEA è OBBLIGATORIA in entrambi i casi sia per l’energetica che per la sicurezza ?
    4) In entrambi i casi cosa devo scrivere nel BONIFICO PARLANTE come causale e di conseguenza quale Legge devo indicare ?
    Grazie per risposta e buon lavoro a tutti
    Amedeo

    • Ciao Amedeo ti rispondo punto per punto:

      1) si, hai diritto alla detrazione 50%;

      2) indifferente;

      3) si, obbligatoria;

      4) Il pagamento per usufruire delle detrazioni fiscali non è un bonifico ordinario in cui basta inserire dei dati nella causale ma è un un bonifico per AGEVOLAZIONI FISCALI (che riguardano sia la ristrutturazione che il risparmio energetico).

      In questo tipo di bonifico è richiesto nome, cognome e codice fiscale di chi usufruisce della detrazione e denominazione codice fiscale e partita iva della ditta che emette la fattura, poi nella causale di pagamento andrà indicato il numero della fattura e la data di emissione della stessa.

      Scegliendo un tipo di detrazione (ristrutturazione o risparmio energetico) automaticamente si riconduce alla legge relativa a quel tipo di pagamento.

      Se hai fatto il primo bonifico errato puoi richiedere alla ditta che ha ricevuto il pagamento una “dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà” e allegarla alla fattura.

      La dichiarazione deve riportare il seguente testo: “…… che i corrispettivi accreditati sul c/c/ della ditta …………….relativi alla fattura n……..del….. …di €……….emessa al sig…………indirizzo………..sono stati correttamente contabilizzati ai fini della loro imputazione nella determinazione del reddito d’ impresa”.

      Un caro saluto,
      Lo staff

  71. Buongiorno,
    devo sostituire la porta NON blindata del mio appartamento con una porta blindata, ho diritto alla detrazione fiscale?

    Grazie e cordiali saluti.

    Guido

  72. Buongiorno,
    ho avuto un problema ad una serratura di porta blindata installata da un paio d’anni. La porta non chiudeva bene ed è stato necessario sostituire la bocchetta. Inoltre nello smontaggio della porta e volendo rendere la porta apribile elettronicamente da casa (fino a ieri dovevo scendere e aprire manualmente) si è reso necessario un intervento anche elettrico. Queste opere sono detraibili o rientrano in qualche casistica per cui posso richiedere la detrazione?
    grazie se vorrete rispondere.
    saluti.

  73. Christian Salighini

    Salve,
    per il semplice cambio della sola serratura con conversione a cilindro europeo, per il bonifico occorre indicare “ristrutturazione edilizia” visto che non è presente la voce “bonus sicurezza”?
    Inoltre da quello che ho capito leggendo non occorre inviare nulla ad ENEA, ne fare alcuna registrazione, giusto?
    Inoltre occorre indicare qualcosa di specifico nella causale (es. art. 16 dpr 917/86)?
    Grazie mille,
    Christian

  74. Vorrei sostituire la vecchia porta di d’ingresso normale con una porta blindata. Ho diritto alla detrazione per sicurezza? Devo mettere “ristrutturazione edilizia”? Devo trasmettere i dati ALL’ENEA? Mi ero rivolta a Leroy merlin e mi hanno detto che dovevo rivolgermi ad un CAF perché loro non sapevano come fare

    • Ciao Pierpaola,

      Si, puoi usufruire della detrazione fiscale.

      Attenzione però, perchè la maggior parte delle porte dei grandi magazzini non può garantirti la sicurezza che merita la tua casa e la tua famiglia.

      In alternativa, rivolgendoti ad un’azienda specializzata in porte blindate otterrai anche assistenza fiscale per la detrazione fiscale.

      Un caro saluto,
      Lo staff

  75. Salve, volevo sapere se per acquistare una nuova serratura per sostituire quella vecchia dato che sto effettuando dei lavori di manutenzione straordinaria e vorrei utilizzare il bonus sicurezza basta il pagamento con carta di credito/bancomat? Grazie

  76. Buongiorno, grazie per le info molto esaustive. Sto ristrutturando casa, cambio il portoncino d’ingresso con uno blindato con sopraluce per uniformarmi al condominio. Sostituisco anche gli infissi e rinnovo impianto elettrico e riscaldamento a gas. Ho fatto CILA e sto pagando con bonifici parlanti. Classe energetica prima degli interventi D.
    Su quello esistente metto pavimento in gres porcellanato, può essere considerato un miglioramento energetico come diminuzione della dispersione termica? Abito al secondo piano. Città Messina.
    Grazie

  77. Il bonus sicurezza è valido solo x privati o amche x aziende? Sto ristrutturando 2 appartamenti acquiststi come azienda x farli diventare case vacanze.

    Posso beneficiare?

  78. Salve, io che non ho la porta blindata e voglio usufruire del bonus sicurezza, quindi acquistarla per la prima volta, da quanto ho capito non posso??? Ma siamo davvero all’inverosimile!!!!

  79. Buongiorno,
    chiedo cortesemente se anche per un locale a uso deposito è prevista la detrazione fiscale (Bonus sicurezza) per la sostituzione di una porta comune con una nuova porta blindata.
    Grazie!

  80. Salve, la detrazione fiscale è valida anche per portoncino blindato realizzati da imprese artigianali? In caso affermativo quale certificazione è necessaria?

  81. Se acquisto una porta blindata per una cantina di pertinenza dell’abitazione principale ho diritto alla detrazione – bonus sicurezza?
    Grazie

  82. Buonasera, la mia casa non è dotata di inferriate. Vorrei istallarle. Posso detrarle?
    Se sì devo fare comunicazione all’enea?

  83. Ho bisogno di sapere di più sul bonus sicurezza

  84. Buongiorno,
    leggendo le risposte mi pare che la pratica Enea vada sempre fatta.
    Però al n.2 delle FAQ si dice che il bonus sicurezza non richiede Enea e ritorno nei dubbi.

    Se mi accontento della riduzione fiscale del 36% attuale per manutenzione ristrutturazione devo comunque fare Enea per sostituzione di un portoncino blindato?
    Grazie Marco

  85. Nicola Zivelonghi

    Buongiorno.Deci sostituire l’attuale portoncino di ingresso danneggiato e inutilizzabile,con un nuovo portoncino in pvc dotato di serrature automatiche di sicurezza e cilindro con defender antiscasso.Posso detrarre come bonus sicurezza e se si faccio un bonifico come ristrutturazione?

  86. Gentilissimi, sono in procinto di cambiare la vecchia porta d’ingresso (non blindata) con porta blindata, nella seconda casa, è possibile usufruire del bonus sicurezza? devo comunque entro 90 gg inviare i dati all’ENEA?

  87. Buongiorno.
    Ho fatto sostituire la serratura della porta blindata,e leggo nei vari comenti che non non e’ necessario registrarsi all’ENEA per ottenere la detrazione,ma allora come faccio ad ottenerla,e dove dovra’ essere riportato?
    Premetto che ho gia’ fatto il bonifico ,detto “PARLANTE”.
    La ringrazio molto per la risposta che mi dara’.

    A presto.
    GIULIO

  88. Buonasera, leggendo l’articolo avevo capito che se si opta per il bonus sicuezza non si ha l’obbligo di comunicazione all’ENEA ma basta semplicemente pagare tramite un bonifico speciale per ristrutturazione (anche se nel mio caso l’intervento non è legato ad una ristrutturazione dell’immobile).
    Ho sostituito le serrature della porta blindata e farò un bonifico per ristrutturazione, ma è comunque necessario fare comunicazione ENEA? nella causale devo specificare il tipo di intervento?
    grazie mille

  89. Buongiorno, dovendo sostituire la mia porta blindata con una nuova, usufruendo del bonus sicurezza, ho letto tutte le varie domande e risposte e sono confuso. La confusione deriva dal fatto che mentre leggo che come detrazione sicurezza bisogna fare pratica Enea, ai punti 2 e 12 delle FAQ, si dice invece che non è necessario. Mi sfugge qualcosa? Sarebbe così gentile da darmi delucidazioni? Grazie

  90. Salve,
    ho letto tutto l’articolo ma non tutti i commenti…
    Io vorrei cambiare il Portone del mio appartamento (appartamento in condominio) e vorrei installare un sistema antintrusione (cenrale di allarme). Posso far rientrare entrambe le spese nel bonus Sicurezza? Anche se farò i due acquisti in due momenti differenti e da due fornitori differenti?
    Grazie Mille

  91. Buongiorno,
    ottimo contributo sul tema.
    Desidero solo un ultimo chiarimento: in caso di sostituzione della serratura della porta blindata, dopo aver effettuato bonifico parlante per ristrutturazione edilizia, al fine di ottenere la detrazione per bonus sicurezza, la comunicazione ad Enea è necessaria oppure no?
    Grazie

  92. Buongiorno staff.
    All’ingresso del mio appartamento c’è una semplice porta non blindata. Vorrei sostituirla con una blindata. Ho letto l’articolo in cui c’è scritto che non mi spetta la detrazione fiscale se si tratta di una installazione e non di sostituzione. Ho capito bene? Come mai questo?
    Grazie in anticipo per la risposta.

    • Ciao Lucia,

      Probabilmente mi sono spiegato male.

      Si, puoi detrarti anche la spesa per la sostituzione di una porta normale con una blindata.

      Quello che non puoi detrarre è la spesa sostenuta per la porta blindata nel caso di nuova costruzione.

      Un caro saluto,
      Lo staff

  93. Salve, una semplice recinzione giardino di 1, 5 mt con apertura su strada mediante un cancelletto ricavato dalla recinzione stessa, è da considerarsi nel bonus sicurezza? O va al 36% spese giardino? Grazie

  94. Salve! Ho sostituito la serratura della mia porta blindata. Per poter usufruire della detrazione devo fare la pratica Enea? Specifico che il bonifico è stato fatto con art. 16.
    Grazie

  95. Ho un comune portone in legno a due ante e vorrei renderlo rinforzato o blindato, la spesa rientra nelle detrazioni del bonus sicurezza o riguarda solo l’acquisto di porte blindate nuove?
    Grazie per la delucidazione.

  96. Sera ho letto questo interessante articolo.
    Ma vorrei conferme e chiarimenti su alcuni punti.
    Abito in 1 condominio e devo sostituire la porta d’ingresso con una porta blindata.
    Nelle risposte ai commenti leggo che per l’acquisto mi verrà applicata l’IVA MISTA al 10% e al 22 %
    Corretto???
    Alle domande frequenti è chiaro che posso
    N.1.
    È possibile sostituire e detrarre le spese per la porta blindata sia facendola rientrare all’interno del bonus sicurezza che del risparmio energetico
    N.2. Per bonus sicurezza e risparmio energetico l’aliquota è sempre del 50%. Nel caso della detrazione per risparmio energetico è necessario fare le pratiche ENEA, nel caso di bonus sicurezza no.
    N.9. Si Può usufruire della detrazione fiscale anche senza effettuare lavori di ristrutturazione.
    N.10. Al momento del pagamento, se hai optato per bonus sicurezza devo fare un bonifico parlante per ristrutturazione edilizia citando l’articolo 16 bis DPR 917/1986.

    ****Invece se scelgo bonus per risparmio energetico, cosa indico nel bonifico?****
    FIN QUI TUTTO CHIARO….
    HO DUBBI NEL CONFRONTO tra le DOMANDE NUMERO 12 E NUMERO 13, chiare nei contenuti ma poi la 13 è in apparente contrasto soprattutto con la N. 12 e la N.2

    La N.12 dice
    La comunicazione ad ENEA va INVIATA SOLO PER interventi che comportano un RISPARMIO ENERGETICO, ma se la porta blindata la possiamo considerare anche come BONUS SICUREZZA cioè ristrutturazione finalizzata alla prevenzione di atti illeciti si può intendere che la comunicazione NON VA INVIATA, VA CONSERVATA la documentazione (QUALE???) richiesta agli atti (QUALI???).

    13. Quando compilo la pratica ENEA se opto per il bonus sicurezza (o ristrutturazione) il valore di trasmittanza della porta vecchia viene inserito in automatico.

    Mi chiedo quindi la comunicazione all’Enea va fatta o no???? Con la domanda 13 sembra che vada fatta anche se scelgo il bonus sicurezza.

    Mi scuso per l’intervento lungo…
    Ringrazio in anticipo per i chiarimenti futuri…

  97. Stefania Biscione

    Salve,
    so che il bonus sicurezza si applica anche ai sistemi di antifurto con allarme.
    Ne ho installato uno a gennaio, ho ricevuto la fattura completa (impianto ed installazione) e fatto il “bonifico parlante”, ma non ho fatto alcuna registrazione sul sito Enea in quanto non sapevo che anche per il bonus sicurezza ci fosse questo adempimento.
    Considerato che il sistema di antifurto certo non incide in alcun modo sulla classe energetica dell’appartamento, mi chiedevo se anche per questo tipo di acquisto fosse necessaria la pratica sul sito Enea e, in caso affermativo, se si possa fare ancora qualcosa considerato il tempo trascorso.
    Grazie

  98. maria luisa d'onofrio

    dovendo montare una porta blindata esterna, se intendo usufruire del bonus sicurezza, basta conservare la documentazione relativa all’acquisto e alla certificazione fornita dalla ditta? ho capito bene?

  99. Buna sera,

    Grazie per l’articolo molto interessante, pero mi è venuto un dubbio… io vorrei sostituire la porta ( che non è blindata, ma è solo in legno ) con una blindata.
    Da quanto c’è scritto nell’articolo NON sarebbe detraibile ne con ecobonus ne con bonus scurezza?

    Mi sembra assurda questa cosa, spero di aver capito male.

    • Ciao Alessandro,

      Si, puoi usufruire della detrazione fiscale se sostituisci la tua porta normale con una porta blindata, sia con ecobonus che bonus sicurezza.

      Non puoi usufruirne solo se si tratta di nuova costruzione.

      Un caro saluto,
      Lo staff

      • Buongiorno e grazie per i contributi. Devo sostituire porta non blindata con una blindata. Fruiro’ del bonus sicurezza. L’installatore è tenuto a rilasciarmi certificazione di trasmittanza termica, anche se farò bonifico ex art. 16 bis del TUIR ?
        Non ho compreso poi il calcolo della detraibilità proposto nella pagina web (che fa peraltro riferimento alle varie zone termiche e alla superficie della porta): il decreto ministeriale approdato in GU il 6 ottobre 2020 si applica solo agli interventi per ecobunus e sismabonus, se non ho mal inteso. La Guida dell’agenzia delle entrate del luglio 2019, del resto, non è cambiata. La detrazione del 50% si applica, dunque , all’intero importo fatturato, vero? Grazie

        • Gentile Paolo,

          Non ci sono ancora disposizioni totalmente chiare in merito, tuttavia, sembra che si possa detrarre la porta blindata facendola rientrare all’interno di “intervento di edilizia semplice” e quindi detraendola totalmente al 50%.

          Un’alternativa è quella di portare la porta in detrazione fiscale per risparmio energetico, e quindi detrarre al massimo 550€/mq o 650€/mq a seconda della tua zona climatica.

          In ogni caso, è obbligatorio presentare la certificazione di trasmittanza termica (il cui valore deve rispettare quelli massimali imposti dal Governo) e fare comunicazione all’ENEA.

          Un caro saluto,
          Lo staff

  100. Buongiorno, ho letto attentamente tutto l’articolo ed i commenti, io avevo scritto direttamente all’Enea perchè avevo seri dubbi su come istruire la pratica per la sola sostituzione della porta blindata usufruendo del Bonus sicurezza. Invio, in sintesi le risposte dell’Enea:
    ” Gent. Utente,

    per quanto riguarda la porta blindata, si tratta di una misura
    finalizzata a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da
    parte di terzi, ma può anche configurarsi come un intervento che
    produce un risparmio energetico (nel cui caso vanno trasmessi i dati)
    se comporta una riduzione di trasmittanza termica rispetto alla
    situazione precedente e se il serramento separa vani riscaldati
    dall’esterno o da vani freddi.

    Per interventi che beneficiano del bonus casa si fa presente che
    devono essere trasmessi all’ENEA esclusivamente i dati degli
    interventi di efficienza energetica e/o utilizzo delle fonti di
    energia rinnovabile che usufruiscono delle detrazioni fiscali,
    descritti nel seguente:
    https://www.efficienzaenergetica.enea.it/detrazioni-fiscali/bonus-casa.html

    Se si eseguono interventi diversi da quelli di cui sopra, ferma
    restando la detraibilità fiscale, all’ENEA non deve essere trasmesso
    nulla.

    Rientrano tra gli interventi i cui dati devono essere trasmessi
    all’ENEA anche la sostituzione di serramenti comprensivi di infissi,
    ma solo se si ottiene una riduzione della trasmittanza termica
    (rispetto alla situazione precedente) e se gli infissi separano
    ambienti riscaldati dall’esterno o da vani freddi.
    Ciò vale anche per le porte (la scheda descrittiva è la stessa).
    Nel caso delle porte come tipo di vetro/riempimento deve essere scelto
    “Pannello opaco”.

    Se si vuole fruire delle detrazioni per le ristrutturazioni edilizie
    il bonifico va fatto ai sensi dell’Art. 16 bis DPR 917/86.

    Il termine per la presentazione della dichiarazione decorre 90 giorni
    dopo la conclusione dei lavori (intesa come data del collaudo delle
    opere, del certificato di fine dei lavori o della dichiarazione di
    conformità).

    La procedura di compilazione e trasmissione dei dati è descritta e
    illustrata nella guida rapida consultabile all’indirizzo
    https://www.efficienzaenergetica.enea.it/detrazioni-fiscali/bonus-casa/bonus-casa-guida-rapida-enea.html.
    Per la completa caratterizzazione dell’intervento, ai fini delle
    elaborazioni statistiche, è auspicabile la compilazione di tutti i
    campi; sono, tuttavia, obbligatori solo quelli evidenziati (in giallo
    quelli ad input libero, in verde quelli il cui input è guidato per
    mezzo di menu a tendina).

    La trasmissione dei dati deve essere fatta entro 90 giorni dalla data
    di fine dei lavori, sul portale delle detrazioni fiscali:
    https://detrazionifiscali.enea.it
    selezionando il link corrispondente in base al tipo di incentivo
    fiscale e all’anno di conclusione dei lavori.

    Nella compilazione dei dati per gli interventi che beneficiano del
    bonus casa, non vengono mai richiesti, nè devono essere inseriti, dati
    relativi a importi, pagamenti, fatture eccetera.

    L’obbligo dichiarativo nei confronti dell’ENEA si conclude nel momento
    in cui l’utente invia i dati degli interventi all’ENEA e riceve
    conferma nella casella di posta elettronica utilizzata in fase di
    registrazione e di accesso della conferma e del CPID della
    dichiarazione.

    Dovrà conservare tutta la documentazione compreso copia della
    dichiarazione e della ricevuta e presentarli ai fini della
    dichiarazione dei redditi o in caso di controllo da parte dell’Agenzia
    delle Entrate.

    Nel caso la porta blindata non abbia caratteristiche di
    efficientamento energetico (bonus sicurezza), ferme restando le
    condizioni di detraibilità fiscale, all’ENEA non deve essere trasmesso
    nulla.

    Sulle questioni fiscali è competente a rispondere l’Agenzia delle
    Entrate, alla quale le suggeriamo di rivolgersi.

    Cordiali saluti

    ENEA – Task force Detrazioni fiscali e normativa per l’efficienza
    energetica
    Via Anguillarese 301 – 00123 Roma…”

    Pertanto si può optare per le i due modi di detrazione, anche senza invio all’Enea?

    Grazie

  101. Buonasera,
    vorrei un chiarimento. Abito in condominio. Devo sostituire la porta del mio appartamento, ovvero quella che si affaccia sull’androne condominiale, mettendone una blindata al posto di una in legno. Usufruirei del bonus ristrutturazioni.
    Premetto che ho già pagato l’acconto. Si sa se verrà prorogato il bonus ristrutturazione nel 2021? ed eventualmente a quali condizioni? Nell’eventualità che la ditta non riuscisse a fatturare entro il 2020.
    Altra domanda: tale intervento può essere considerato trainante per il bonus mobili ed elettrodomestici?
    Grazie mille

  102. Salve, dovrei sostituire la porta della mia cantina in seguito ad un furto. Sto facendo costruire una porta in doppia lamiera con serratura ciclindro europeo e defender.

    Posso accedere alla detrazione?

  103. MANUELA GARLASCHI

    Buongiorno, ho letto il vs. articolo ma ho dei dubbi.
    Se acquisto una porta blindata posso portarla in detrazione come risparmio enrgetico. Si tratta di una porta che d’ingresso che da accesso all’appartamento e sullo stesso pianerottolo c’è l’entrata di un altro appartamento riscaldato.

    • Ciao Manuela,

      Puoi portare in detrazione per risparmio energetico una porta blindata che separa un ambiente riscaldato da uno non riscaldato. Secondo le ultime disposizioni, portando in detrazione per risparmio energetico, puoi detrarre solo dei massimali al metro quadro, come illustrato nell’articolo.

      In alternativa, puoi detrarla come “edilizia libera”.

      Un caro saluto,
      Lo staff

  104. Salve, sono un costruttore artigianale di infissi in ferro e vorrei sapere se possibile alcune informazioni riguardo alle certificazioni da fare visto che vorrei prendere queste benedette certificazioni per le detrazioni.
    Le porte blindate vanno certificate come classe di effrazione o come risparmio energetico? I cancelletti e le persiane non vanno certificate? Deve essere certificata anche la messa in opera? Ringrazio anticipatamente.

  105. Buonasera,
    ho gia avviato l’anno scorso la pratica di ristrutturazione del 50% su l’importo di 96000, adesso devo provvedere alla sostituzione del portone blindato. Ho bisogno però di sapere se il bonus sicurezza rientra nei 96000 della ristrutturazione o ha un plafon a parte. Rimango in attesa. Distinti saluti.

  106. Buongiorno,
    ha spiegato tutto molto bene ma mi è rimasto ancora un dubbio.
    Usufruendo del Bonus Sicurezza anzichè dell’Ecobonus per risparmio energetico, la porta blindata deve comunque rispettare i requisiti minimi di trasmittanza termica di cui l’ultimo decreto requisiti minimi entrato in vigore il 6 ottobre 2020?

  107. Salve, devo installare una porta in cantina. L’ho fatta fabbricare appositamente dal fabbro, provvista di cilindro europeo con chiusura a tre punti e defender.

    Non è propriamente una porta blindata.
    Posso chiedere la detrazione?
    Grazie

  108. Cortesemente, qualcuno ha un link di un sito istituzionale ufficiale(agenzia delle entrate ad esempio) sul bonus sicurezza? io in rete non l’ho trovato e col costruttore stò litigando perchè lui dice che le cose scritte su questo sito non valgono nulla valgono solo quei siti istituzionali.

  109. Salve, se ho capito bene, se porto in detrazione la porta blindata sfruttando il bonus ristrutturazioni NON devo considerare i parametri della zona climatica, giusto? Questi valgono solo in caso di detrazione con risparmio energetico?
    Quindi se utilizzo il bonus ristrutturazioni (Art. 16 bis DPR 917/86), nella fattura del fornitore basta dunque che ci sia il totale importo senza distinzione dell’importo sulla posa, corretto?

    Grazie mille

  110. Buongiorno, leggendo l’esempio di calcolo per detrazione fiscale con “riqualificazione energetica”, scrivete “3. Abitando in provincia di Milano, Carlo può detrarsi al massimo 1.300€, posa esclusa (ossia 650€/m² x 2m²)”.
    Dubbio i limite di euro 1.300 è un limite di spesa o di detrazione? nel vostro esempio mi sembra di capire che lo intendete come limite di detrazione. Il DM, allegato I, parla di “spesa specifica massima ammissibile”. Grazie per il chiarimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.