Home / Serratura / Serrature Elettroniche Porte Blindate: Quali Sono le Migliori e Quanto Costano

Serrature Elettroniche Porte Blindate: Quali Sono le Migliori e Quanto Costano

serrature elettroniche porte blindate

Negli ultimi anni stiamo assistendo alla sempre crescente diffusione delle serrature intelligenti: ma di cosa si tratta?

Le serrature smart sono rappresentate da tutti i vari tipi di apri porta elettronici, e sono in grado di trasformare completamente la sicurezza di qualsiasi luogo che ci sta a cuore, aprendo la strada all’abbandono della chiave tradizionale.

In commercio ormai esistono tanti differenti modelli di serrature digitali, e questo le rende perfette e adattabili ad ogni tipo di porta e di proprietà.

Poiché questo sistema di sicurezza è piuttosto recente, molte persone sono ancora restie a sceglierle, chiedendosi ovviamente se e quanto possano essere così sicure rispetto alle loro classiche controparti.

Ecco perché in questo articolo potremo finalmente chiarire tutti i punti chiave sull’installazione e l’uso della serratura elettronica per porta blindata.

Leggilo fino in fondo e scoprirai tutto ciò che c’è da sapere su questo prodotto innovativo.

 

 

Che cos’è la serratura elettronica e come funziona

La serratura digitale è un tipo di meccanismo apri porta che da qualche anno suscita diversi dibattiti.

A interrogarsi su questo sistema non sono solo gli esperti della home security, ma anche i consumatori, sempre più informati e attenti.

La serratura elettrica è in grado di aprire un serramento, una porta blindata oppure un cancello a distanza: per farlo, sfrutta un dispositivo esterno, generalmente un pulsante integrato nel citofono, ma anche una tastiera, un telecomando o un badge.

È poi la corrente elettrica (mediamente a bassa tensione) a fare il grosso del lavoro, facendo aprire la serratura grazie all’impulso ricevuto.

La serratura digitale rappresenta il futuro, grazie al suo sistema a pistoni motorizzati capaci di azionarsi in automatico non appena si accosta la porta al telaio, con catenacci di chiusura che ne permettono il movimento motorizzato.

Il funzionamento vero e proprio dell’elettro serratura è praticamente identico a quello della serratura classica, ma nella prima viene usato un elettromagnete per sbloccare la chiusura.

Le serrature smart sono poi in grado di sfruttare la domotica per garantire o bloccare le aperture elettroniche: ad esempio, si potranno far aprire a distanza tutti gli infissi, grazie a un comando oppure tramite un’APP sullo smartphone.

In più, esistono serrature che si possono azionare addirittura con l’impronta digitale.

Anche le porte blindate si possono dotare della serratura elettronica, e così potranno aprirsi con un badge che funziona come una chiave elettronica o sempre tramite smartphone, grazie all’apposita app.

Ecco la vera rivoluzione dell’apri porta elettrico.

 

Destinazioni d’uso: dove è bene installare la serratura elettronica

Questi innovativi sistemi di sicurezza sono vantaggiosi soprattutto nei condomini, dato che nel momento in cui vengono installate sul portone principale (e magari anche negli appartamenti) per gli estranei diventa difficile accedere all’interno del palazzo; inoltre, gli inquilini saranno molto più protetti da visite sgradite da parte di ladruncoli e malintenzionati.

Non solo, le serrature elettroniche proteggono dalle dimenticanze: moltissimi furti avvengono proprio per colpa di sicurissime porte blindate non chiuse a chiave! Con l’apri porta digitale non accadrà più.

Lo sapevi che la maggior parte dei furti avviene perchè ci si è dimenticato di chiudere a chiave la porta blindata?

Inoltre, le serrature smart sono utili anche nelle fabbriche, soprattutto nei casi in cui i lavoratori operino in zone distanti dalla porta principale. In questi frangenti, infatti, gli addetti non hanno la possibilità di presidiare continuamente tutti gli accessi, e nemmeno di correre ogni 2×3 ad aprire.
In questo modo aprire e chiudere la porta non rappresenterà più né un problema, né una perdita di tempo.

Le serrature digitali funzionano insieme alla classica chiave oppure addirittura senza! In quest’ultimo caso non c’è più il reale pericolo di perderla, e non si corre più il rischio di restare chiusi fuori di casa (o dentro) dovendo così contattare il personale specializzato (da pagare!) per liberare le persone intrappolate, rompendo e cambiando la serratura.

Inoltre, le serrature elettroniche sono facili da usare e da aprire, anche se gli avventori sono disabili o ragazzi giovani.

Ecco perché sono meccanismi di apertura (e chiusura) particolarmente adatte e diffuse negli hotel e nei B&B, come in generale nelle strutture pubbliche (palestre, scuole, biblioteche, eccetera), in cui ormai moltissime porte si aprono solo con codici o badge.

Ovviamene, tutti questi grandi pregi le rendono utili e sempre più apprezzate anche nelle case di civile abitazione, siano esse grandi ville o semplici villette: le serrature digitali sono molto funzionali anche quando vengono installate sulle porte di cantine esterne.

Sono molto apprezzate anche perché consentono facilmente a parenti e amici di effettuare controlli in casa (ad esempio nutrire gli animali domestici), senza necessità di spargere le chiavi, che possono essere perse.

Donne delle pulizie, operai, corrieri: chiunque potrà avere accesso alla casa, se necessario, e poi con una semplice variazione del codice fornito si torna rapidamente e nuovamente al sicuro.

 

Le tipologie di serrature elettroniche

serratura impronta digitale

Tra i vari tipi di serratura elettronica ci sono differenze, oltre che di marca e di qualità, in base al tipo di meccanismo.

Ecco quali sono i metodi principali di funzionamento:

  • Codice numerico (password) – per sbloccarla si digita un codice segreto sul tastierino numerico collegato (alcuni offrono feedback audio e sono retroilluminati)
  • Security Badge – prevede la scansione o la lettura di una smart card, di un palmare oppure di uno smartphone (infrarossi, bluetooth, NFC)
  • Riconoscimento biometrico – si azionano sfruttando i dati biologici dell’individuo (esempio impronte digitali) grazie all’uso di uno scanner termico oppure ottico
  • Wireless e bluetooth (funzionalità RFID) – serrature intelligenti senza fili azionate da smartphone e dispositivi bluetooth, con identificazione a radiofrequenza RFID per funzionare anche a diversi metri di distanza (comunicazione criptata per sicurezza)

 

Quanto costano le serrature elettriche?

La porta blindata è considerata l’elemento di difesa più importante da più di trent’anni, ma a parte la diffusione del cilindro europeo e l’obbligo dell’indicazione della classe antieffrazione, non ha visto grosse rivoluzioni.

Questo fino agli ultimi anni in cui, grazie all’avvento della rivoluzione digitale, si sono diffusi sempre più gli apri porta elettrici. Come abbiamo visto, questo ha portato a un’evoluzione davvero fantascientifica, dato che ormai l’elettronica permette di controllare il funzionamento e gli accessi anche da remoto.

Ma questo modernissimo sistema di controllo, quanto può venire a costare?

Come per tutto, ovviamente il prezzo dipende dalla qualità, dal produttore e dalle promozioni, in generale questa innovazione tecnologica è alla portata di tutti. Sul mercato esistono infatti diversi tipi di serratura elettronica, da scegliere in base alla funzione ricercata e al proprio budget.

Possiamo dire che i prezzi cambiano anche in base a quello che è il progetto iniziale della porta. Infatti, la variabile dipende dal fatto che il serramento sia stato progettato per accoglierla, oppure che si voglia aggiungere la motorizzazione a una porta già esistente.

Ad ogni modo, ordinando una nuova porta blindata dotata di una moderna serratura elettromeccanica, la maggiorazione rispetto ad un apri porta standard parte da circa 1.000 euro, per arrivare a circa 1.500 euro.

Nel caso in cui tu voglia rendere elettrica una serratura esistente, il mercato offre invece appositi meccanismi esterni. Questi ultimi vanno applicati direttamente alla serratura della porta con cilindro europeo: queste aggiunte sono disponibili per tutti i generi di cilindri, tranne per quelli a doppia mappa.

Ricorda inoltre che esistono due tipologie di sistemi: quello che sfrutta l’alimentazione a batteria (e questo comporta che ogni tot cicli essa debba essere sostituita) e quello che sfrutta invece la corrente elettrica dell’edificio (la porta viene collegata tramite un sistema elettrico all’impianto della casa).

Un’ultima cosa importante da verificare quando si montano meccanismi aggiuntivi sulle porte blindate esistenti, è che queste funzionino a ingranaggi, così da non far sforzare inutilmente il motorino della serratura.

In alcuni casi, l’installazione di questi sistemi può anche essere fatta in autonomia, senza contattare un professionista del settore.

Farlo non è poi così difficile, visto che non hanno cablaggi da collegare all’elettricità e sono facili da montare.

Basta scegliere e acquistare il meccanismo adatto e compatibile al proprio serramento e poi procedere, con un pò di attenzione e manualità, a montarlo autonomamente. Nel caso in cui invece si preferisca richiedere l’intervento di un installatore, la spesa si aggirerà sui 100 euro.

 

Quali sono le migliori serrature elettriche?

Alcuni odiano le serrature elettroniche, altre persone invece le apprezzano molto: ma chi ha ragione?

Possiamo dire che hanno ragione entrambe le parti: una serratura che funziona senza la tradizionale chiave, se viene montata in modo professionale è molto sicura, è protegge almeno tanto quanto un apri porta classico.

Ma la cosa positiva è che la maggior parte dei sistemi non funziona senza la chiave, ma insieme ad essa. Questo significa che puoi optare per un doppio sistema: se dovesse dunque saltare la corrente o scaricarsi la batteria, puoi sempre utilizzare la chiave.

Comodo, non trovi?!

Fondamentale è invece la qualità della serratura, di qualsiasi tipologia essa sia: questo è un aspetto imprescindibile per assicurare durata nel tempo, affidabilità e protezione. Per questo, esistono sul mercato tantissime serrature di sicurezza elettroniche, i cui prezzi oscillano anche di 200 euro di differenza tra una e l’altra, a parità di funzionamento.

Ma quali sono le marche migliori?

Sicuramente possiamo dire che sono quelle che da sempre si occupano di serramenti, ma a queste si sono aggiunte anche quelle specializzate in elettronica.

Anche se non sempre un prezzo alto è sinonimo di qualità, in genere il costo è proporzionale alla resistenza offerta ai tentativi di scasso, oltre che alla durata della serratura stessa.

Ma vediamo alcune ottime serrature elettroniche:

 

Sistema Avantgard

Si tratta secondo noi del migliore sistema di serrature elettroniche per porte blindate.

Avantgard non è installabile sulle porte blindate esistenti ma viene integrata in alcune tipologie e marche di porte blindate, come ad esempio Gasperotti.

Comunica con l’applicazione Argo di Iseo: in questo modo è possibile aprire e chiudere la porta tramite smartphone, tastierino, badge, o tramite impronta digitale, e verificare in ogni momento i vari accessi.

Ideale per le porte blindate di casa (sia per case indipendenti che condominiali), hotel o B&B.

 

Cilindro motorizzato Yale Entr

Yale Entr è un cilindro elettronico installabile su qualsiasi porta blindata a cilindro europeo.

Funziona a batteria e ti permette di controllare la serratura della tua porta tramite smartphone, tablet e altri dispositivi Bluetooth.

Anche questo tipo di cilindro è ideale per porte di casa, hotel o B&B.

 

Cilindro elettronico We.Lock

Un altro cilindro elettronico che funziona con un tastierino elettronico, smart card (già inclusa nella confezione) oppure smartphone. È comodo e si installa in pochi istanti.

 

Serratura digitale Hoppe Arrone Ar/D-195Mc

Installabile sia a destra che a sinistra, adatta a porte spesse dai 33 ai 55 centimetri, con la tastiera (14 tasti a pressione) con 8000 codici da quattro a sette cifre (facile da variare); ottima serratura elettrica per traffico da basso a medio, si monta sia dentro che fuori.

 

Apriporta elettrico Borg 2201

Ecco un’altra serratura digitale con codice a pulsanti, offre un’ottimo rapporto qualità-prezzo, è funzionale e robusta, testata per 100mila operazioni e quindi adatta per locali con un traffico di utenza alto; progettata con maniglia interna, sfrutta un chiavistello a tubo da 6 centimetri

 

Conclusioni

Eccoci giunti al termine di questo articolo sulle migliori serrature elettroniche per porte blindate in cui abbiamo scoperto come funzionano e quali sono le migliori.

Hai qualche dubbio o domanda? Lascia un commento qui sotto oppure leggi l’articolo sulle porte blindate elettroniche.

Un caro saluto,
Lo staff

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.